Comfortably Numb

Mi hanno detto che son tornati i blog.

Mentre mi meravigliavo della notizia, mi sono ricordato di un dominio parcheggiato, con qualche post scritto negli anni passati, che non è mai stato veramente letto da qualcuno.

Ho cercato di dare una pulita, ho tolto qualche post imbarazzante (roba vecchia di cotte primaverili, nulla di rilevante), pubblicato un post per sbaglio (quello prima di questo, per intenderci) che alla fine ho lasciato dov’è perchè ha una certa rilevanza con l’argomento e sto scrivendo questo.

Un po’ perchè non so dove voglio andare a parare, un po’ perchè non ho idea se continuerò a scrivere, un po’ perche’ quando c’erano i blog io sono arrivato, come al solito, tardi e ho solo letto qualcosa qui e là.

Però all’albero di natale di blogbabel c’ero eh.

Pertanto, stiamo a guardare quanto durerà tutto questo e la parola d’ordine di questo 2019 è BLOGROLL!

Every end is a new start

Ogni volta che apro per la prima volta la pagina di un nuovo blog cerco sempre il post iniziale. Per farmi un’idea di come e’ cominciata, qual’e’ stata la molla che ha spinto l’autore a scrivere, a parlare di se o di cio’ che lo circonda. A volte trovo dei post interessanti, un po’ come leggere le origini segrete del tuo supereroe preferito; attese con ansia, dopo mesi di spasmodica attesa e curiosita’.

Altre volte invece non c’e’ niente. “in media res”, diceva la mia professoressa d’italiano al liceo, mi ritrovo alla prima lettura.

Di solito ci rimango male quando non leggo un inizio fatto per bene, con qualche saluto, con qualche spiegazione.

Pertanto, questo e’ il mio blog (l’ennesimo tentativo, come scrive anche il caro arsenio), io mi chiamo Antonello e sono uno qualunque che ha deciso di provare a mettere su “carta” i suoi pensieri.

Che sia la volta buona?